Come Mandare Via i Piccioni?

come mandare via i piccioni
Come mandare via i piccioni? 
Se ti stai facendo questa domanda vuol dire che questi volatili sono già diventati un problema.

I piccioni possono essere estremamente difficili da allontanare: una volta trovato un comodo sito di insediamento, si riproducono in modo spropositato, basti pensare che la femmina è in grado di fare una covata di due uova ogni 2 mesi. Dopo 6 mesi i nuovi nati iniziano a riprodursi.

Mentre in passato i piccioni migratori erano utili per l’invio di messaggi, oggi, una volta stabilitisi sui tetti possono diventare un incubo.
Lasceranno i loro escrementi sui davanzali delle tue finestre e sui tuoi balconi, sulle auto e sul marciapiedi.
Il guano polverizza e veicola gravi malattie, tra cui l’istoplasmosi, che compromette il sistema immunitario dell’uomo.
I loro nidi sono ricettacoli di acari, in più, il guano è caustico e quindi deleterio per marmi e calcestruzzo.

Ma non basta: con il loro becco duro grattano via la struttura del tuo edificio da cui traggono sia il calcio che il materiale per i loro nidi.

Liberarsi di questi volatili, pericolosi per la tua famiglia, per i tuoi animali domestici e per la tua stessa casa non è un compito facile, ma non è impossibile.
Il controllo dei piccioni richiede sia competenza che immaginazione. Non esiste uno spray magico. Ciò che funziona in una situazione può risultare un inutile spreco in un’altra.  Molto spesso è necessario adottare un approccio integrato e l’utilizzo di diverse strategie. 

Scegli un Metodo Serio Allontanare i Piccioni

Cacciare i piccioni, specialmente in casi di grandi infestazioni, è una vera e propria necessità: le tecniche di allontanamento volatili esistenti sono varie, ognuna più o meno efficace in base al tipo di volatile, alla zona da disinfestare e al grado dell’infestazione.
Vediamone alcuni di seguito:

palloni anti piccione

Abbiamo a disposizione diversi metodi per rendere difficile la vita dei piccioni e impedire il loro insediamento, o quanto meno ostacolarlo.
Tra questi, i palloni antipiccione sono piuttosto efficaci. I palloni gonfiabili sono oggetti che normalmente animano le feste ma con la loro superficie riflettente e i colori vivaci riescono a disturbare i piccioni.
Alcuni palloni antivolatile studiati appositamente per questo scopo, hanno stampato sulla faccia occhi di animali predatori, che trasmettono al piccione la sensazione di paura, mentre con il movimento dovuto al vento, trasmettono confusione e fastidio.
I palloni antipiccioni possono essere legati ai rami degli alberi, alle finestre e alle ringhiere dei balconi, dei gazebo e dei terrazzi e persino alla barca.
Questi palloni hanno un aspetto simile ai normali palloni gonfiabili ma sono di grandi dimensioni, sono resistenti agli agenti atmosferici e facili da installare.
In Giappone sono utilizzati da anni dagli agricoltori che tengono così lontani gli uccelli dal raccolto. Certo, questo da non solo non basta a garantirsi una prevenzione a lungo termine. I piccioni nel tempo si abituano alle sagome, che quindi occorre periodicamente spostare e rinnovare. 

Anche se il piccione non è una specie protetta, l’unico modo legale per sbarazzarsi di loro nelle aree urbane è scoraggiarli e impedire loro di frequentare le zone che non vogliamo condividere con questi animali invadenti, che familiarizzano in fretta con l’uomo e non hanno difficoltà a trarne vantaggio dalle abitudini.
La predilezione per l’habitat urbano è in gran parte dovuta all’eccedenza di cibo disponibile e alle elevate opportunità di ristoro. Un piccione nidificherà ovunque, e lo farà richiamando molti altri esemplari della sua specie. Una qualsiasi superficie verticale può diventare un posatoio.
I piccioni sono conosciuti per l’invasione di grondaie, condotti, condizionatori, soffitte, magazzini, scarichi e comignoli, senza essere eccessivamente interessati alle condizioni igieniche. Un altro metodo per liberarsi dei piccioni che a breve termine dà dei risultati è quello delle finte sagome di uccelli.
Anche questo sistema si basa sulla paura dei predatori, ma l’uccello finto alla lunga si rivela per quello che è: un finto.  I gufi in plastica sono i preferiti, ma dopo un po’ di tempo il piccione smetterà di essere sospettoso della sagoma immobile e si riapproprierà dello spazio che momentaneamente gli viene sottratto. 

aghi anti piccioni
I modi più pratici per sbarazzarsi dei piccioni è rendere loro la vita difficile eliminando ogni possibile sito di sosta. Installare reti anti-piccioni e punte metalliche lungo i siti di sosta dissuaderà i volatili dal sistemarsi su quelle superfici.
Reti e punte impediscono di appollaiarsi tutti insieme e – se il tuo edificio ha sezioni di tetto piccole, canali e grondaie – i c.d. “ragni” per uccelli sono utilissimi.
Questi dispositivi assomigliano ad un irrigatore fornito di braccia di metallo che si espandono dal centro e impediscono al piccione di costruire il nido. Le punte possono essere posizionate sul bordo di tetti e terrazzi e sui davanzali e rendono difficile lo stanziamento.
L’installazione di questi prodotti richiede competenze professionali. L’esclusione è una delle strategie più efficaci, e risparmierai denaro nel corso del tempo senza dover rimediare ai guasti causati da questi volatili.
Per aumentare l’efficacia di dissuasori ad aghi e reti, a volte è necessario utilizzare repellenti che coprano interamente le aree di appostamento dei piccioni: perché può succedere che i volatili possano agevolmente superare la linea di punte, atterrando un po’ più in là.
Poiché i piccioni non sono sensibili agli odori sgradevoli, in questi casi si utilizzano repellenti particolari. Esistono infatti in commercio formulazioni liquide o in gel che risultano fastidiose per le delicate zampe del colombo che rapidamente abbandonerà il sito.